Una bambola per amante – Capitolo 1 – L’acquisto

Una bambola per amante – Capitolo 1 – L’acquisto

Archivi

Ho rivolto una smorfia di imbarazzo alla sfrontata commessa del sexy shop. Un lieve rossore le ha inondato le guance parzialmente coperte dalla mascherina anti-covid, poiché immaginava che stavo fantasticando su di lei. Pensavo di far scorrere la mia lingua sui suoi capezzoli, mordendo le punte con i denti ed ascoltando il suo respiro affannoso.

– Ecco la sua carta di credito signor Roberto, le auguro una buona serata…

Ha detto con soddisfazione, sorridendomi. Non capita tutti i giorni di vendere una bambola realistica, è piuttosto costosa.

Le nostre dita si sono toccate quando ho preso la carta dalla sua mano ed il calore si è trasferito direttamente al mio cazzo. Ho inspirato così forte che, se non avessi indossato anch’io la mascherina, il rumore sarebbe rimasto sospeso nell’aria tra di noi.

Dopo aver salutato, ho preso lo scatolone e mi sono avviato verso l’auto. L’imbarazzo si è ripresentato quando ho guardato la parte anteriore dei miei pantaloni… era macchiata… avevo davvero bisogno di scopare!

La settimana di lavoro era stata estenuante. Sapevo che se avessi bevuto qualcosa al bar dell’hotel di Bologna, dove alloggiavo, le mie inibizioni sarebbero svanite ed avrei potuto noleggiare una puttana di lusso con la complicità del portiere. Ma col Covid-19…aaah maledetto virus!

Intanto il mio cazzo vibrava con orgogliosa arroganza nei pantaloni, chiedendo una figa calda da riempire di sperma. La voleva, anzi, la pretendeva.

Quando sono entrato nella mia camera d’albergo, le tende erano tirate e la luce filtrava abbastanza per distinguere le forme della mia splendida real doll. Ho deciso di chiamarla Stefania…Stefy, forse perchè il suo viso ed il suo culo sporgente ricordavano la mia ex moglie. Tuttavia, al contrario di lei, la bambola sembrava desiderosa di farmi affondare il cazzo nel profondo della sua inerte vagina. Mi sono spogliato, sono andato in bagno e mi sono fermato di colpo. I miei occhi si sono posati sul babydoll nero appoggiato alla vasca. L’avevo comprato per la mia prossima puttana, ma ora l’avrei regalato a lei… la mia Stefy.

Gliel’ho fatto indossare senza indugio. I capezzoli sporgenti dei sodi seni in silicone mi hanno fatto venire l’acquolina in bocca e l’uccello duro come il ferro. 

Le ho toccato le tette con la punta delle dita, ho avvolto una mano intorno al mio cazzo e fissato la sua faccia imperturbabile mentre mi accarezzavo. Lei era docile, disponibile, tranquilla e la mia mano è scivolata più velocemente, più forte, sempre più forte.

Rob73

CONTINUA…

Ma c’è di più…

Il piacere del dolore: breve introduzione al BDSM.

Il piacere del dolore: breve introduzione al BDSM.

BDSM: in sintesi parliamo di una varietà di pratiche relazionali ed inclinazioni sessuali messe in atto tra persone consenzienti e che traggono piacere dal condividere fantasie basate sull’umiliazione, sulla disparità di potere e sul dolore. Ma per quale motivo alcune…

Una notte da sottomessa

Una notte da sottomessa

Marco era un uomo viscido e crudele ma mi manteneva e scopava bene. Del resto dopo tutti gli stronzi in miseria che avevo incontrato almeno aveva il vantaggio di essere ricco.  Una sera mi ha detto di aspettarlo seminuda, con indosso uno dei completini sexy che mi…

Da sottomessa a dominatrice – Capitolo 2 – La rivincita

Da sottomessa a dominatrice – Capitolo 2 – La rivincita

– Rilassati, sarà molto più piacevole per te se ti lasci andare… Vedo i suoi muscoli flettersi lentamente e premo il plug anale dentro di lui con poco sforzo. Lui geme e io cerco di gasarlo con le parole. – Oooh, mi fai bagnare così tanto quando gemi… Spingo…

Stimolatore vaginale di design

Stimolatore vaginale di alto design e gusto del marchio Toyz4Lovers, una garanzia nel settore dei prodotti per adulti. Impugnatura ergonomica per una facile presa, la sagoma si adatta a qualsiasi tipo di linea del corpo aderendo perfettamente per arrivare nei punti di piacere desiderati in tutta facilità. Colore accattivante che parla al femminile, materiale soffice al tatto e delicato al contatto con la pelle per una sensazione unica di delicatezza.